18 gennaio 2022

Castel Savoia

Il Castello Savoia fu costruito per volere della Regina Margherita di Savoia all'inizio del XX secolo. Si trova nella località di Belvedere a Gressoney-Saint-Jean con una vista mozzafiato sul Monte Rosa. La regina frequentava la Valle del Lys già negli anni Novanta dell’Ottocento e soggiornava nella villa bavarese Schloesschen del barone Luigi Beck-Peccoz a Gressoney-Saint-Jean.

Il suo lato esterno è sobrio, invece dentro è riccamente decorato. Al pianoterra del castello si trovano delle sale comunicanti tra di loro pensate per tutti, invece sopra degli appartamenti privati. 

Il progetto fu affidato a Emilio Stramucci e lo stile eclettico è evidente. Le decorazioni interne furono affidate ad artigiani locali e piemontesi come l'intagliatore Michele Dellera e Carlo Cussetti per le decorazioni pittoriche. Il motto di Casa Savoia F.E.R.T. e il nodo araldico sabaudo erano spesso usati nelle decorazioni.

L'acronimo F.E.R.T. è indicato come motto di Casa Savoia già nella prima metà del XIV secolo con il conte Amedeo V per la sua partecipazione alla Battaglia di Rodi e la difesa della religione cristiana; quindi, potrebbe essere Fortitudo Eius Rodhum Tenuit (latino: La sua forza ha preservato Rodi). Oppure un'altra ipotesi lo colloca insieme al collare dell'Ordine della Santissima Annunziata.

All'interno del castello ci sono vari oggetti, tra cui una slitta. Una delle fotografie di Valentino Curta scattate nell'agosto 1893 mostra la Regina dopo la salita della Punta Gnifetti nel massiccio del Monte Rosa.

L'indirizzo: Castel Savoia, Località Belvedere, Gressoney-Saint-Jean 

Castel Savoia