Borghi e castelli

Castello di Fénis visita guidata

Castello di Fénis

Il castello di Fénis si trova a pochi chilometri da Aosta, in uno splendido scenario naturale, ed è un’importantissima testimonianza di architettura medievale, giunta apparentemente quasi inalterata sino a noi.

A differenza della maggior parte dei castelli valdostani, arroccati e imprendibili, quello di Fénis sorge in un territorio privo di difese naturali, quasi a sottolineare come non sia stato concepito con una funzione unicamente strategica, ma piuttosto come una dimora signorile, tesi, del resto, avvalorata dalla suaindiscutibile bellezza.

Non appena giunti di fronte al Castello ne potremo ammirare l’aspetto che corrisponde esattamente a quello che ci si aspetta da un castello medievale: torri, mura merlate, decori, affreschi soprattutto un’aura incantata che permea ogni singola pietra. D’altronde, ci troviamo di fronte a quella che, per diversi secoli, è stata la residenza della famiglia  Challant, o almeno di uno dei suoi rami più importanti, quello di Fénis.

Una volta entrati nelle sue stanze e ne ammireremo i bellissimi affreschi, ripercorrendo le tante storie di vita che si sono susseguite che al loro interno.

Passeggiando tra le mura ed osservandone le forme e i decori apparirà molto evidente l’intento  di Bonifacio di Fénis, artefice di buona parte del castello così come lo vediamo oggi, di creare un compromesso tra le efficaci misure difensive, necessarie alla difesa del maniero, e lo sfarzo di una dimora che è anzitutto simbolo di prestigio.

Tra i più splendidi esempi di questa faticosa ricerca di equilibrio vanno ricordati sicuramente i numerosi affreschi tardogotici di cui è ricco il castello, tra cui, quelli del cortile, che raffigurano San Giorgio che libera la principessa uccidendo il drago, e quelli della cappella, con la Madonna della Misericordia, entrambi eseguiti con buona maestria, dalla bottega di Giacomo Jaquerio.

Il declino della famiglia Challant, purtroppo, portò un progressivo abbandono del Castello dopo la fine del medioevo, cui mise fine nel 1895 l’intervento dell’architetto portoghese Alfredo d’Andrade, che iniziò una lunga campagna di restauri destinata a continuare fino agli anni Trenta del XX secolo.

Costi per gli ingressi

Il biglietto intero - 10€, ridotto – 7€  (accompagnati dalla la guida turistica valdostana), 3€ 19-25 anni, gratuito - per l'età 0-18 anni, per i possessori dell'Abbonamento Musei Piemonte e Lombardia, per le persone con la certificazione 104/92 e i loro accompagnatori, per gli insegnanti di scolaresche in proporzione 1 su 10. 

Date e orari 

Orario di apertura invernale, da martedì alla domenica 10-13, 14-17 (ottobre - marzo) 

Orario di apertura estiva, da martedì alla domenica 9-19, chiusura del castello nella giornata di lunedì, tranne i festivi e con l'eccezione dei mesi di luglio e agosto.

Cose da sapere

La visita avrà una durata di 30 minuti dentro, 15 all'esterno, l'ingresso potrà essere prenotato gratuitamente dalla guida turistica della Valle d'Aosta

Il castello non è accessibile alle persone con i problemi di deambulazione (sedie a rotelle). 

 Nel costo della visita è incluso il biglietto d'ingresso e il tour guide system. 

Prezzo della visita guidata

€ 65,00 a persona
_